Chi Siamo

Il Poliambulatorio UMA fa parte di Lifebrain Toscana e si trova in viale Mazzini 16 a Firenze. La struttura si avvale di personale altamente specializzato.

Le Analisi cliniche vengono eseguite senza nessun tipo di appuntamento. Basta verificare gli orari dei prelievi.

È possibile usufruire del servizio di refertazione online senza alcun costo aggiuntivo.

Ambulatori

  • Visita specialistica angiologica
  • Visita specialistica chirurgia angiologica
  • Terapia sclerosanti
  • Ecografia dei vasi epiaortici
  • Ecocolordoppler (TSA - Venoso/arterioso arti inferiori/superiori
  • Visita Cardiologica
  • Elettrocardiogramma
  • Holter pressorio
  • Test da Sforzo al cicloergometro
  • Ecocolordopplergrafia cardiaca
  • Visita specialistica dermatologica
  • Visita specialistica dermatologica pediatrica
  • Dermatoscopia manuale in epiluminescenza (prevenzione del melanoma cutaneo)
  • Mappatura Nei
  • Asportazioni lesioni cutanee
  • Piccole Biopsie Cutanee
  • DEC - Diatermoelettrocoagulazione (per trattamento verruche, cheratosi virali e piccole lesioni begnigne)
  • Visita Tricologica
  • Esame micologico diretto/colturale
  • Visita specialistica gastroenterologica
  • Reflusso gastro-esofageo
  • Celiachia
  • Gastrite cronica
  • Esofagite
  • Infezioni da Helicobacter Pylori
  • Breath Test per Helicobacter Pylori
  • Gonfiori addominali
  • Stipsi cronica
  • Sindrome del Colon irritabile
  • Ulcera gastrica
  • Ulcera duodenale
  • Visita specialistica ginecologica con ecografia
  • Visita specialistica ostetrica
  • Consulto ginecologico per infertilità di coppia
  • Pap Test (test citologico vaginale)
  • Tamponi vaginali
  • Test HPV
  • Diagnostica Prenatale Genium Test
  • Colposcopia
  • Ecografia pelvica e transvaginale
  • Ecografia del I Trimestre (prima ecografia), Ecografia del II Trimestre (morfologica), Ecografia del III Trimestre (accrescimento)
  • Ecografia mammaria
  • Ecografia della tiroide e paratiroidi
  • Ecografia delle Stazioni Linfonodali, dei Tessuti molli, delle Ghiandole salivari
  • Ecografie muscolo-tendinee
  • Ecografie osteo-articolari
  • Ecografia dell'Addome superiore e completo
  • Ecografia dell'Apparato Urinario Completo
  • Visita specialistica psichiatrica
  • Visita specialistica oculistica per adulti e bambini dai 5 anni di età
  • Esame del fondo oculare (per visualizzare le strutture interne dell'occhio: corpo vitreo, retina, testa del nervo ottico)
  • Esame della sensibilità cromatica
  • Esame della visione binoculare/stereopsi
  • Gonioscopia (valutazione dello spazio presente tra iride e cornea)
  • Test di Schirmer (test lacrimazione)
  • Tonometria (misurazione della pressione interna dell'occhio)
  • Visite specialistiche ortopedia e traumatologia dell'arto inferiore
  • Visite specialistiche ortopedia e traumatologia dell'arto superiore
  • Visite specialistiche ortopedia e traumatologia della colonna
  • Visita specialistica di Chirurgia della mano e del polso
  • Infiltrazioni articolari
  • Visita specialistica otorinolaringoiatrica
  • Audiometria
  • Esame otovestibolare
  • Spirometria semplice
  • Visita specialistica pediatrica
  • Ecografia neonatale delle anche
  • Seduta di psicoterapia per adulti e minori
  • Psicoterapia di coppia
  • Consulenza psicologica
  • Visita specialistica urologica
  • Ecografia transrettale
  • Uroflussometria
  • Ecografia prostatica
  • Consulenza vaccinale in ambito medicina del lavoro
  • Visita specialistica di medicina interna
  • Allergie ed intolleranze alimentari
  • Prove allergiche
  • Visita specialistica allergologica
  • Visita allergologica + Patch Test
  • Visita allergologica + Prick test

Analisi Cliniche

Nel Poliambulatorio UMA si eseguono i seguenti esami:

  • analisi chimico-cliniche
  • analisi microbiologiche
  • analisi tossicologiche
  • batteriologiche
  • test ormonali con valutazione della funzionalità ovarica
  • test fertilità femminile
  • checkup personalizzati
  • test di screening prenatale (Harmony)
  • intolleranze alimentari
  • allergie alimentari
  • test genetici predisposizione celiachia e lattosio
  • marcatori tumorali
  • markers epatite
  • test hiv
  • biologia molecolare

Nel campo delle indagini microbiologihe, viene effettuata l’ identificazione, l’eventuale tipizzazione sierologica e ove necessario, su richiesta specifica l’antibiogramma da differenti tipi di tampone:

Preparazione al prelievo

Tampone faringeo:
Il paziente deve essere totalmente a digiuno, deve inoltre evitare di bere acqua e di lavarsi i denti. Non deve avere assunto antibiotici da almeno 7 giorni.
Tampone nasale:
Il paziente non deve aver assunto antibiotici da almeno 7 giorni e non deve aver inalato spray o gocce di alcun tipo.
Tampone oculare:
Il paziente non deve aver assunto antibiotici da almeno 7 giorni e non deve aver utilizzato gocce e colliri di alcun tipo almeno dalla sera prima.
Tampone auricolare:
Il paziente non deve aver assunto antibiotici da almeno 7 giorni e non deve aver utilizzato gocce endoauricolari almeno dalla sera prima.
Tampone vaginale:
Si ricorda che l’esame non deve essere prenotato, può essere eseguito tutte le mattine dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 7.30 – 10.30 senza prenotazione, il sabato può essere eseguito dalle ore 8.00 alle 10.00. La paziente non deve aver praticato terapia, anche localmente, non si deve lavare i genitali dalla sera prima e deve astenersi da rapporti sessuali per almeno 48 ore prima dell’esecuzione dell’esame.
Tampone uretrale:
Si ricorda che l’esame non deve essere prenotato, può essere eseguito tutte le mattine dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 7.30 – 10.30 senza prenotazione, il sabato può essere eseguito dalle ore 8.00 alle 10.00. Il paziente non deve aver assunto antibiotici da almeno 5 giorni e deve trattenere l’urina per almeno 4 ore prima dell’esecuzione dell’esame.

 

Esami Colturali eseguiti

  • Urinocolture con relativo antibiogramma
  • Coprocoltura per Salmonella spp.; Shigella spp.; Yersinia spp. e Campylobacter spp.; con relativo antibiogramma
  • Tampone vaginale per germi comuni e miceti con antibiogramma
  • Esame colturale per Gardnerella vaginalis con relativo antibiogramma
  • Ricerca di Streptococcus agalactiae in tamponi vaginali e rettali con relativo antibiogramma
  • Tampone uretrale per germi comuni e miceti con relativo antibiogramma
  • Esame colturale del secreto prostatico per germi comuni e miceti (dopo massaggio) con relativo antibiogramma
  • Tampone cervicale per germi comuni e miceti con relativo antibiogramma
  • Tampone vulvare per germi comuni e miceti con relativo antibiogramma
  • Ricerca microscopica di Trichomonas vaginalis in campioni uro-genitali
  • Tampone nasale per germi comuni e miceti con relativo antibiogramma
  • Tampone oculare per germi comuni e miceti con relativo antibiogramma
  • Tampone auricolare per germi comuni e miceti con relativo antibiogramma
  • Tampone cutaneo per germi comuni e miceti con relativo antibiogramma
  • Esame colturale essudati con relativo antibiogramma
  • Esame colturale per germi patogeni con relativo antibiogramma
  • Esame colturale per B.K., espettorato, liquido seminale ecc.
  • Tampone faringeo per la ricerca di Streptococcus pyogenes con relativo antibiogramma
  • Esame colturale del liquido seminale per gemi comuni e miceti con relativo antibiogramma
  • Esame colturale per la ricerca di batteri anaerobi
  • Esame colturale per la ricerca di Neisseria gonorrhoeae con relativo antibiogramma
  • Esame colturale per la ricerca di Mycoplasma h. e Ureaplasma u. in tamponi uro-genitali, urine e liquido seminale con relativo antibiogramma
  • Esame colturale di unghie per la ricerca di dermatofiti
  • Esame microscopico di campioni uro-genitali
  • Antimicogramma per Candida

 

Per quali patologie viene richiesta  la  visita allergologica?

  • Congiuntivite
  • Rinite
  • Tosse
  • Asma
  • Dermatite
  • Orticaria
  • Angioedema del volto
  • Disturbi addominali tipo sindrome dell’intestino irritabile
  • Reazione a farmaci
  • Reazione a veleno di imenotteri

 

Che cos’è la visita allergologica?

La visita allergologica è un passaggio fondamentale per escludere, diagnosticare o monitorare un disturbo di carattere allergologico. Si può essere inviati dal proprio medico curante all’allergologo per accertare la natura di sintomi come tosse e  difficoltà respiratorie, prurito in alcune zone del corpo, prurito agli occhi, lacrimazione, naso chiuso o che cola, aria in pancia con senso di tensione,  eruttazione , dolori addominali , diarrea , stitichezza, bruciore e prurito in bocca o in gola, gonfiore delle palpebre e delle labbra, emicrania, comparsa di chiazze rilevate rosse e pruriginose sulla pelle ,sensazione di malessere generale con caduta a terra per perdita di coscienza.

Tali manifestazioni cliniche possono essere apparentemente spontanee o conseguenti ad assunzione di farmaci, ingestione di alimenti, contatto con sostanze di vario tipo, puntura di insetti o addirittura anche all’esercizio fisico.

A cosa serve la visita allergologica?

L’obiettivo della visita allergologica è proprio quello di ricercare la causa dei sintomi ed effettuare la diagnosi del tipo di allergia di cui si soffre, stabilendo la relativa terapia. Questo tipo di visita può anche essere impiegata per monitorare l’eventuale evoluzione di un’allergia già diagnosticata.

Non sempre ciò che sembra essere la causa per il paziente sarà poi quello che emerge dal percorso diagnostico! 

 

Come si svolge la visita allergologica?

Il paziente viene accolto dallo specialista che mediante un colloquio approfondito raccoglierà il maggior numero di informazioni sulla storia clinica del paziente andando a ricercare le possibili correlazioni tra l’evento e la sostanza da andare poi a testare; questo momento è fondamentale per tutto il percorso diagnostico successivo pertanto si insiste molto sulla descrizione dettagliata delle manifestazioni cliniche e del contesto in cui si sono verificate. L’allergologo, poi,  valuterà gli eventuali esami medici già svolti dal paziente.

Nel corso della visita diversi sono i test a cui si può venire sottoposti:

  • Prick test: la cute viene perforata da un ago per consentire la penetrazione dell’allergene; se dopo 20 minuti intorno al punto dell’iniezione si genera un ponfo rosso e caldo significa che si è sensibili all’allergene; nella seduta viene sempre testata la capacità di risposta della cute del paziente  mediante una goccia di istamina che deve sempre essere positiva ma non vuol dire essere allergici all’istamina!
  • Patch test: consiste nell’applicazione sulla pelle di cerotti contenenti estratti allergizzanti

Sono previste norme di preparazione?

Per sottoporsi a una visita allergologica è bene che il paziente porti con sé gli esami effettuati su richiesta del proprio medico curante, oltre a tutta la documentazione – eventualmente posseduta – riguardante il problema allergologico, eventuali esami del sangue recenti, anche se eseguiti per altri motivi, il nome degli eventuali farmaci assunti quotidianamente e di quelli sospettati di aver dato una reazione allergica. Almeno sette giorni prima della visita è consigliabile evitare l’assunzione di antistaminici se possibile , altrimenti in tutti i casi si procederà alla visita allergologica mentre il percorso diagnostico verrà programmato successivamente.