life brain

Sindrome da Stanchezza Cronica

Il Checkup Sindrome da Stanchezza Cronica è un insieme di esami che ricercano infezioni virali, alterazioni ormonali, carenza di vitamine e di elementi chimici associati alla Sindrome da Stanchezza Cronica.

Gli esami inclusi nel Checkup sono: emocromo, vitamina B12, selenio urinario, zinco urinario, acido folico, sideremia, transferrina, elettroforesi dell’emoglobine, ricerca di anticorpi anti Varicella Zoster (VZV), ricerca del DNA del citomegalovirus (CMV) nelle urine, ricerca del DNA del virus Epstein-Barr (EBV) su sangue o sciacquo buccale.

 

In quali casi è consigliato il Checkup Sindrome da Stanchezza Cronica?

Il Checkup Sindrome da Stanchezza Cronica è suggerito alle persone che presentano una spossatezza persistente da più di 6 mesi e una serie di sintomi correlati:

  • linfonodi doloranti
  • mal di gola
  • mal di testa inconsueti
  • febbre
  • dolori muscolari e/o articolari senza gonfiore e arrossamento
  • mancato recupero con il sonno
  • difficoltà di concentrazione e problemi di memoria
  • peggioramento delle condizioni generale in seguito a esercizio fisico

 

Come si esegue il Checkup Sindrome da Stanchezza Cronica?

Il Checkup Sindrome da Stanchezza Cronica richiede un prelievo di sangue venoso e la raccolta delle urine del mattino.

 

Dove fare il Checkup Sindrome da Stanchezza Cronica?

Il Checkup Sindrome da Stanchezza Cronica può essere effettuato in tutti i Centri Lifebrain. Cerca il Centro Lifebrain più vicino a te su www.lifebrain.it  

 

Che cos’è la Sindrome da Stanchezza Cronica?

La Sindrome da Stanchezza Cronica è un disordine complesso raro che riguarda gli adulti tra i 40 e i 50 anni, prevalentemente donne. I soggetti affetti presentano una stanchezza persistente da almeno 6 mesi, non alleviata dal riposo, e la coesistenza di diversi sintomi associati come dolori muscolari, articolari, faringite, cefalee.

 

Le principali cause includono

  • infezioni virali
  • alterazioni ormonali
  • compromissione del sistema immunitario

 

A seconda dei casi, l’approccio terapeutico alla Sindrome da Stanchezza Cronica può prevedere la somministrazione di farmaci antinfiammatori non steroidei a basso dosaggio, antidepressivi, attività fisica moderata, terapia cognitiva-comportamentale, una dieta bilanciata con eventuali integratori vitaminici, riposo e relax.

 

Scarica qui la brochure