La salute è una questione di pancia.

Come funziona il test

Il Test Genetico Microbiota è il test adatto a chi vuole conoscere la composizione del microbiota, anche noto come flora batterica.

Il test fornisce l’indice di disbiosi del microbiota intestinale, cioè il grado di alterazione quali-quantitativa delle varie specie batteriche dell’intestino.

L’indice di disbiosi è correlato a:

  • malattie infiammatorie croniche intestinali
  • malattie degenerative, tra le quali i tumori
  • malattie metaboliche, quali obesità, sindrome metabolica, diabete di tipo 2
  • disturbi dell’umore e stati depressivi

 

Che cos'è il Microbiota

Il microbiota intestinale è l’insieme dei microrganismi, principalmente batteri, che vivono pacificamente nel nostro intestino.

Alimentazione, stress, infezioni e uso di farmaci possono perturbare l’equilibrio del microbiota e, a lungo andare, favorire l’insorgenza di malattie metaboliche e infiammatorie croniche.

In quali casi è consigliato?

Il Test Genetico Microbiota è il test adatto a chi vuole conoscere la composizione del microbiota, anche noto come flora batterica.

Il microbiota intestinale è l’insieme dei microrganismi che convive pacificamente con noi, nell’intestino, influenzando il nostro stato di salute. Svolge funzioni cruciali per il nostro organismo:

  • protettiva
  • metabolica
  • immunomodulante

Come si esegue?

Il Test Genetico Microbiota è un’analisi genetica che si esegue su materiale fecale con tecniche di sequenziamento genetico di seconda generazione, anche conosciute come Next Generation Sequencing.

Dove fare il Test?

Il Test Genetico Microbiota può essere effettuato in tutti i Centri Lifebrain. Puoi cercare il Centro Lifebrain più vicino a te direttamente dal nostro sito!

I vantaggi

Identifica un'alterazione dell'equilibrio del microbiota
Aiuta a prevenire o trattare disturbi intestinali e a migliorare la propria salute
Consente di definire una dieta adeguata e la sua integrazione con probiotici

A chi è rivolto

Soggetti con sintomi intestinali (dolori addominali, flatulenza, diarrea, gonfiori)
Donne in menopausa e soggetti che effettuano un trattamento con probiotici
Soggetti con fattori di rischio legati a patologie metaboliche e intestinali