Un unico test per scoprire 112 possibili allergie!

In cosa consiste il Test ISAC

Il Test ImmunoCAP™ ISAC è un test allergologico che misura simultaneamente e in modo specifico la reattività individuale a 112 molecole, che possono scatenare reazioni allergiche, grazie all’innovativa tecnologia microarray (biochip).

Con un unico prelievo di sangue L’ISAC Test esamina 112 diverse componenti allergeniche che possono essere presenti in fonti uguali o diverse e che causano oltre il 90% delle allergie. Tra queste:

  • Allergia alle piante
  • Allergia agli animali
  • Allergia alle muffe
  • Allergia agli acari della polvere
  • Allergie alimentari

Test ISAC e Reattività crociata

Le allergie crociate, causate dalla cross-reattività, si hanno se due o più reazioni allergiche a sostanze differenti si manifestano clinicamente.

Nelle reazioni crociate anche le vie di esposizione possono essere diverse: sono comuni le allergie crociate tra pollini (allergeni inalati) e alimenti (allergeni ingeriti).
Per esempio, è noto che l’allergene nel polline di betulla presenta omologia con proteine della frutta (mela, pera, pesca, albicocca).

Attraverso ISAC Test è possibile individuare con precisione la proteina alla quale si è allergici, e di conseguenza ottenere indicazioni su eventuali allergie crociate.

In quali casi è consigliato?

In caso di:

  • Reazioni allergiche:  rinite, lacrimazione degli occhi, dolori addominali, diarrea, orticaria, ipotensione, ma anche eventi più gravi come difficoltà respiratorie
  • Mancata identificazione della causa primaria dell’allergia

Come si esegue?

Il Test ISAC si esegue con un prelievo di sangue capillare o venoso ed eseguibile anche su pazienti in età pediatrica

Dove fare il Test?

Il Test ISAC può essere effettuato in tutti i Centri Lifebrain. Puoi cercare il Centro Lifebrain più vicino a te direttamente dal nostro sito!

I vantaggi

Semplice, sicuro e affidabile
Accurato e adatto a tutte le età

A chi è rivolto

Soggetti con sintomi riconducibili a reazioni allergiche
Casi in cui non si riesce a identificare la causa primaria dell’allergia